sedie ufficio 1

Sedie per ufficio: quale modello scegliere?

Oltre ai mobili, in ogni ufficio o postazione di lavoro deve necessariamente essere presente una sedia che consenta al lavoratore di stare comodo e di portare avanti la sua attività al meglio. Le sedie per ufficio oggi disponibili in commercio montano varie tipologie di meccanismi, sulla base dei quali è possibile parlare di sedie per ufficio a contatto, di sedie con meccanismo sincronizzato e infine di sedie con meccanismo asincrono. Qual è la migliore tipologia di sedia? Impossibile rispondere in modo univoco a questa domanda, perché dipende dall’attività che si deve portare avanti, dalle ore che si trascorrono dietro alla scrivania ogni giorno e anche da eventuali problemi posturali presente. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di descrivere vantaggi e svantaggi di queste tre tipologie di sedie da ufficio, con la speranza di esservi di aiuto nella scelta del modello più adatto per le vostre specifiche esigenze.

Sedie per ufficio a contatto

Lo schienale delle sedie di questa tipologia si muove a contatto con la vostra schiena. Se vi dondolate sulla sedia quindi, lo schienale si muoverà seguendo questo dondolio. Se vi buttate indietro con la schiena, lo schienale andrà anche lui indietro. Questo è il modello in assoluto più economico oggi disponibile in commercio, ma non molto performante. Non offre infatti la possibilità di mantenere sempre una postura corretta. Si tratta quindi della scelta ideale per coloro che trascorrono alla scrivania solo poche ore al giorno.

Sedie per ufficio con meccanismo sincronizzato

Le sedie di questa tipologia consentono di disporre di una regolazione simultanea della seduta e dello schienale. Si tratta di una tipologia di sedia che risulta ergonomica e capace di garantire la corretta postura della colonna vertebrale durante l’orario di lavoro, senza alcun dubbio quindi la scelta ideale per chi deve stare dietro alla scrivania per molte ore, se non addirittura per tutta la giornata lavorativa. Vi ricordiamo che sono oggi disponibili in commercio anche delle sedie con meccanismo sincronizzato che hanno un traslatore del sedile, così da poter regolare anche la profondità. In questo modo è possibile ottenere un comfort maggiore.

Sedie per ufficio con meccanismo asincrono

Queste sedie hanno due diverse regolazioni della seduta e dello schienale. Si tratta di sedie che non possono garantire lo stesso comfort di quelle con meccanismo sincronizzato, ma sono ideali per coloro che hanno dei problemi posturali da dover correggere.
Le altre caratteristiche da prendere in considerazione

Ora che avete scelto la tipologia di sedia per ufficio in base alle vostre specifiche esigenze, andiamo insieme a vedere quali altre caratteristiche è bene prendere in considerazione. A nostro avviso è importante considerare i materiali della sedia, che devono risultare resistenti e sicuri al cento per cento. Inoltre è bene considerate la morbidezza della seduta e dello schienale, così da poter rendere le ore dietro alla scrivania piacevoli. Se siete persone che sudano copiosamente, meglio optare per uno schienale però a rete, così da poter ottenere la massima traspirazione possibile. Le ruote devono sempre essere presenti ovviamente, ma è importante che il freno sia facilmente te accessibile.

Infine l’estetica. La sedia che andrete ad utilizzare nel vostro ufficio deve essere bella, moderna, accattivante, in linea con il vostro gusto personale e anche con lo stile del vostro ufficio. Non avete per fortuna che l’imbarazzo della scelta, dato che oggi le sedie per ufficio vengono realizzate in molti diversi stili e sempre con una eccellente accuratezza di dettagli.